Articoli inerenti i Falconieri

Uccelli infestanti

Uccelli infestanti

Home Blog del Falconiere Uccelli infestanti

Piccione (columba livia)

piccioneQuesto uccello, tra i più diffusi nelle habitat urbano (centro storici, piazze, chiese,etc), ha una straordinaria capacità riproduttiva (fino a 6 covate l’anno da due uova ciascuna), che in natura è compensata da un’elevata mortalità dei giovani. In città, grazie alla facile reperibilità di calore e cibo, le colonie di piccioni tendono ad essere particolarmente infestanti. L’ elevato numero di individui infetti comporta il rapido diffondersi di problemi sanitari correlati all’ igiene degli ambienti infestati.

Gabbiano Reale(larus michahellis)

Gabbiano-Reale-2Il gabbiano è un volatile che tende a vivere in ampi gruppi familiari. Caratteristiche principali che ne determinano la problematicità sono:

Atteggiamento protettivo verso il nido senza nessuna paura nei confronti dell’essere umano Feci corrosive ed abbondanti Capacità di adattarsi a qualunque tipo di dieta (rifiuti, carogne ed animali come pesci, topi, gatti, piccioni ed altri gabbiani) Adattamento ad ambienti diversi dall’habitat costiero e capacità di fare lunghi tragitti durante il giorno tra l’entroterra ed il mare.

Cornacchia (Corvus corone cornix)

cornacchia-grigia-da-wikipediaDa sempre uccello dannoso per le coltivazioni, la cornacchia condivide con il piccione la straordinaria capacità di colonizzare ambienti urbani e con il gabbiano quella di adattarsi ad una dieta carnivora. Vettore anch’essa di malattie trasmissibili all’uomo è un’infestante tra i più resistenti e tenaci.

Altri infestanti

Tra gli uccelli dannosi all’uomo e alla sua produttività figurano anche gli storni e i corvi.

Luoghi infestati

L’attività di bird control è volta all’allontanamento dei volatili molesti sia in ampi luoghi aperti sia in singoli edifici infestati. Gli animali possono colonizzare e comportare problemi di natura igienico sanitaria sia in un singolo cornicione di un edificio sia in un intero centro storico. Gli interventi classici sono richiesti nei luoghi di rilevanza storico architettonica, nelle sedi commerciali, nei siti industriali e in luoghi di rilevanza strategica.

Ambienti confinati

Aree comunemente scelte da specie moleste come sede per la nidificazione o l’ approvvigionamento alimentare sono edifici che offrono parti aggettanti come cornicioni, balconi, terrazze, pannelli solari, unità esterne di condizionatori ed altri elementi che offrono riparo o generano calore. Anche un muro ricco di nicchie e bucature, come una parete in muratura storica, offre un eccellente riparo e un luogo adatto alla collocazione dei nidi di piccioni, gabbiani ed affini. Gli edifici che offrono un eccellente riparo agli uccelli sono capannoni sia usati per stoccaggio sia per ospitare attività produttive, chiese, alberghi, condomini, monumenti storici, silos, autorimesse, centri commerciali.

Ambienti ampi ed aperti

Spesso, invece di un singolo edificio, ad essere interessate da colonie di volatili infestanti sono un gruppo di fabbricati, quartieri o interi centri storici. In queste aree gli uccelli hanno imparato a procacciarsi il cibo e a trovare un comodo riparo dal freddo e dalla pioggia.

Ambienti strategici

L’attività di bird-control risulta particolarmente preziosa in ambienti strategici come discariche in cui la presenza dei volatili è massiccia o in aeroporti dove garantire la sicurezza è fondamentale ha permesso la completa formazione professionale del nostro team. In queste aree strategiche il servizio di bird-control è attivo 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno.

Problemi e malattie

Igiene del lavoro

Le feci degli uccelli infestanti sono il veicolo ideale di molte malattie. Da un ambiente infestato, in seguito alla polverizzazione e alla successiva dispersione degli escrementi, i germi (batteri, virus , miceti e altri parassiti) sono in grado di raggiungere ambienti vicini e contaminare oggetti, cibi, superfici e persone. Questo può rappresentare un grande problema per imprese che hanno sedi oggetto di infestazione.

Come stabilito dagli art. 32 e 35 della Costituzione Italiana ”la salute è un diritto fondamentale dell’individuo”. Il codice civile si esprime in merito nell’ articolo 2087 sostenendo che l’imprenditore è il responsabile dell’adozione delle norme di igiene del lavoro atte a prevenire gli infortuni e le malattie professionali.

Il codice penale nell’ articolo 590 definisce la mancata osservanza degli obblighi dell’imprenditore in materia di igiene del lavoro e il procurare una malattia professionale al dipendente come lesioni personali colpose, punibili anche con la reclusione

Infine il D. Lgs. 81/2008 regola nello specifico le norme relative alla Sicurezza sul Lavoro.

Se ti piace..condividi!! :)

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati